Un rilevatore per gli starnuti

pubblicato dal Corriere Adriatico, mercoledì 13 maggio

PESARO – Valori espressi in numero di pollini per metro cubo d’aria, che forse posson render l’idea dei picchi di starnuti, occhi rossi e crisi asmatiche da allergie di questi tempi. Un campionatore posto sul tetto della Provincia, in viale Gramsci, rileva il bollettino dei pollini, reso noto con cadenza settimanale sul sito dell’amministrazione provinciale. Dai dati forniti è così possibile venire a conoscenza della diffusione in aumento nell’aere di betulacee, corilacee, fagacee, graminacee, oleacee, urticacee, taxacee, platanacee, pinacee e salicacee. Che altri non sono se non betulle, faggi, querce, frassini, platani e salici.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: