Indagine sulla recessione in 291 aziende

pubblicato dal Corriere Adriatico, sabato 9 maggio

PESARO – Nell’occasione, presentata l’indagine sulla crisi economica in provincia, 291 imprese intervistate, dal professore Tonino Pencarelli della Facoltà di Economia di Urbino. Al tavolo dei relatori, anche il segretario provinciale Cisl Sauro Rossi, l’avvocatessa Paola Giuliani e il coordinatore Giuseppe Cinalli. Divisa a metà la risposta delle aziende locali alla crisi: da un lato, strategie difensive con il taglio dei costi, dall’altro, la riqualificazione, alla ricerca di nuovi mercati e strategie. Coerentemente con la storia provinciale, più della metà delle imprese del territorio sono individuali. Negativo (-202) il saldo di natalità-mortalità tra nuove imprese iscritte e cessazioni d’attività, per un mercato che raramente abbraccia il bacino internazionale. Aumentato il ricorso a cassa integrazione (+347% nel bimestre) e mobilità (+39% nel trimestre). Fatturato in diminuzione, con problemi di liquidità e indebitamenti, e blocco degli investimenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: