Tutte le promesse degli onorevoli

pubblicato dal Corriere Adriatico, sabato 18 aprile

PESARO – Tagli e declassamento che sanno di prossima chiusura. Risposta aziendale. Giovedì, a sciopero proclamato, la comunicazione di 90 lavoratori passati a zero ore. Risposta istituzionale. Per il sindaco Ceriscioli, “saremo al vostro fianco, alleati nella vostra battaglia”. Per il presidente alla Provincia Ucchielli: “Ci opporremo al ridimensionamento. Pensiamo ad un’azione forte e congiunta che induca l’azienda a tornare sui suoi passi”. Per l’assessore regionale Mezzolani, “le istituzioni saranno in prima linea per salvaguardare una tradizione di solidarietà tra imprenditori e lavoratori tipica delle Marche e che va salvata per evitare ricadute pericolose per tutti”. Per l’onorevole Vannucci, “in questa guerra tra poveri, buono l’appello all’unità per la salvaguardia dell’eccellenza metalmeccanica”. Risposta dei lavoratori. Una partecipazione agli scioperi riferita su medie di 280 lavoratori su 315. Una coesione che sembra al momento non intaccata dal clima d’ansia di una cassa integrazione comunicata di 15 giorni in 15 giorni.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: