Il rilancio dell’attività giovanile

pubblicato dal Corriere Adriatico, sabato 18 aprile

Il Circolo Nautico ha portato nelle scuole la cultura del mare

Si passa in acqua il testimone della cultura del mare alle giovani generazioni. Così, per l’assessore alle politiche giovanili e sport, Maria Pia Gennari, “È uno straordinario privilegio vivere in una città di mare e questa ricchezza va trasferita ai bambini, grazie alla sostanziale passione ed esperienza del Club Nautico di Pesaro”.
Un rilancio dell’attività velica giovanile con cui il Club chiude, in questo 2009, un triennio davvero importante. Saranno in 12 gli allievi tra i 6 e i 14 anni, a cimentarsi nelle gare agonistiche: 8 sugli “Optimist” e 4 sulle “Open Bic”.
Per il direttore sportivo Edo Lisotti, il progetto Lamar, che si concluderà con un concorso, ha portato nelle scuole la cultura del mare attraverso un duplice filone: quello legato alla conoscenza dell’ambiente, curato dall’istruttore Bruno Tamburini, e quello legato invece all’espressione scritta, seguito dalla dottoressa Federica Giampieretti.
Resta il sogno, che sembra prossimo a realizzarsi, di avere a disposizione un’area a Baia Flaminia dove poter continuare l’esperienza con i 320 bambini visitati nelle scuole e tesserati gratuitamente. “Vorremmo portarli in mare senza uscire dal porto, che d’estate è trafficato e comporta dei pericoli” spiega la presidente Anna Renzoni. A disposizione: 2 gommoni, 10 Optimist, 4 Bic e 3 istruttori qualificati.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: