Urbino Press Award lunedì svela il vincitore

pubblicato dal Corriere Adriatico, venerdì 17 aprile

Il conferimento del premio è in programma nella città ducale il prossimo 18 giugno. A Washington l’ambasciatore Castellaneta renderà noto il nome di un giornalista di fama mondial.

URBINO – “In un’epoca così globalizzata, è sempre più importante valorizzare il proprio spirito regionale”. Questa la compiaciuta constatazione in loco di un’icona del cinema del presente. Il regista Wim Wenders, di recente ospite della nota azienda familiare di borse e calzature Piero Guidi di Schieti di Urbino che ha commentato con toni molto positivi la sua visita in zona, per altro conclusa dalla stipula di un incarico da testimonial per il prossimo lancio della campagna pubblicitaria del marchio.
È questo lo spirito dell’Urbino Press Award, un riconoscimento giunto quest’anno alla sua quarta edizione, che, come ricorda il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, “non è solo un premio, ma un’opportunità per comunicare la storia delle nostre bellezze anche fuori d’Italia e attrarre visite dall’estero, contribuendo a far crescere la provincia di Pesaro-Urbino nel settore del turismo, con dati già oggi in controtendenza rispetto al regionale e al nazionale”. Il premio – nato dall’idea degli stilisti Piero e Giacomo Guidi e del giornalista Giovanni Lani è dedicato ciascun anno ad un reporter americano che, a discrezione della giuria, meglio si pensa abbia saputo descrivere i cambiamenti in atto del mondo. Per questo 2009, ancora non è stato reso noto il nome del vincitore, che si aggiudicherà un assegno da diecimila dollari e una statua d’artista. A proclamarlo, sarà direttamente il diplomatico italiano negli Stati Uniti, Giovanni Castellaneta, che sabato all’Ambasciata di Washington, svelerà la designazione e presiederà la cerimonia, alla presenza di alcune delle più alte cariche statunitensi, in campo politico, economico e culturale, e anche varie personalità locali, presto in volo verso l’America, con tanto di performance musicale e degustazione di prodotti tipici. E tra gli assaggi si anticipano stringozzi al tartufo, in onore del Presidente Obama che parrebbe prediligere tale pasta nei ristoranti italiani della capitale, come rivelato dal sindaco Bruno Capanna di Acqualagna, che curerà l’evento enogastronomico, in collaborazione con l’altra azienda speciale della Camera di Commercio, Terre di Rossini e Raffaello, e la Vini Monteschiavo. Sarà la città Ducale a ospitare il conferimento del premio il 18 giugno.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: