Perseguita l’amante con agguati sotto casa

pubblicato dal Corriere Adriatico, domenica 29 marzo

Stalking, ammonito un sessantenne

PESARO – Veri e propri agguati sotto la casa dell’ex amante, con tanto di bottiglie contenenti liquido infiammabile. Continui pedinamenti e addirittura percosse. Minacce personali e telefoniche. Da più di un anno, un uomo di 60 anni, coniugato e residente a Pesaro, si era ostinato a voler perseguitare una donna, di una ventina d’anni più giovane di lui, con cui in passato aveva avuto un rapporto sentimentale extraconiugale durato all’incirca tre anni e da lei interrotto.
Si scrive “stalking”, si legge “molestie assillanti ed atti persecutori”. Dopo uno dei primi casi in Italia di arresto, avvenuto in flagranza di reato ai primi di marzo, nei confronti di un 24enne albanese che minacciava la sua ex compagna per strada a Gradara, ora è questo uno dei primi provvedimenti di ammonimento ad opera del Questore di Pesaro-Urbino. Iniziano così a trovare applicazione alcune delle innovazioni all’ordinamento introdotte dal recente Decreto Legge 11/2009, che tratta “Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori”, che ha appunto reso possibile tale dispositivo.
La nuova legge sugli atti persecutori ha di fatto inserito l’ammonimento dello “stalker” da parte del Questore, come atto precedente alla querela da parte della vittima. Uno strumento innovativo che può essere disposto unicamente nei casi in cui il reato non sia perseguibile d’ufficio. Una diffida, posta al fine di evitare il ricorso alla denuncia penale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: